L' Alveare che dice sì, il nuovo social per i consumatori.

23 marzo 2016

Combinare tecnologia e agricoltura sostenibile è possibile.
E' stata presentata alla fiera Fà la cosa giusta una nuova piattaforma 2.0, che consente di vendere e comprare alimenti freschi e di qualità. Stiamo parlando di L’Alveare che dice Sì!, un vero e proprio social network,  che si differenzia da quelli classici perché il suo obbiettivo non è quello di rendere più salde le relazioni umane, bensì quello di avvicinare i produttori di beni di consumo ai clienti favorendone gli scambi diretti.

Il suo funzionamento è tanto semplice quanto efficace. I produttori locali ed i consumatori si iscrivono alla piattaforma www.alvearechedicesi.it: qui i produttori si uniranno ad un alveare, dove possono mettere in vendita online i propri prodotti, mentre i consumatori potranno agevolmente acquistare tutto ciò che gli serve.  

Il ritiro fisico dei prodotti avviene settimanalmente presso l’alveare, è qui che ci sarà l’effettivo incontro tra chi vende e chi acquista: il posto dell’incontro varierà sempre e potrà essere un ristorante, un bar o altro.

Ovviamente,come un buon social che si rispetti,ogni alveare ha una sua bacheca in cui si potranno scrivere le proprie recensioni, che siano positive o... negative.

Un’ idea niente male che vede uniti tecnologia, comunità e genuinità dei prodotti e che si sta diffondendo sempre più, basti pensare che in Francia -  paese dov’è nato questo nuovo modo di fare acquisti -  conta più di 650 alveari, mentre l’Italia da inizio anno ne conta già 30. Chissà se tra questi non ce ne sia uno proprio vicino casa vostra, non vi resta che registrarvi per scoprirlo.
 

torna alla lista #webbites

ALTRI #WEBBITES