Il nuovo modo per salvare i dati… nel DNA!

12 aprile 2016

Il presente diventa sempre più futuristico,  tra qualche anno potremo registrare i nostri dati all’interno di sequenze di DNA. No, non si tratta di uno scherzo, ovviamente queste sequenze di DNA non saranno biologiche, ma artificiali e il risultato è sorprendente: sarà possibile immagazzinare circa 700 TeraByte di dati all’interno di un solo grammo di DNA.

La notizia, pubblicata su Nature, risulta essere sbalorditiva soprattutto se si pensa che un quarto di secolo fa usavamo i famosissimi floppy disk che avevano una capacità di 1,44 MB. Ora, invece, potremo conservare milioni se non miliardi di file all’interno di una piccola fiala, perché è proprio qui, che sarà contenuto questo speciale DNA.

Ovviamente la strada per essere commercializzato risulta ancora lunga e tortuosa, infatti non si è ancora certi della fattibilità del processo, ma se tutto andrà a buon fine, i primi risultati sono previsti entro un anno.

Qualunque sia l’esito finale, il lavoro fin’ora svolto è davvero sorprendente, soprattutto se si pensa che i dati memorizzati nel corso del tempo non subiranno mai deterioramenti e non avranno mai bisogno di manutenzione, come invece richiesto oggigiorno.

torna alla lista #webbites

ALTRI #WEBBITES