Le nostre #webbites: privacy al massimo e zero pubblicità, l'anti-facebook arriva on line

1 ottobre 2014

Lui è Ello ed ogni ora conta più di 27000 richieste d’iscrizioni.

Nato il 3 Luglio scorso da un gruppo di designer e artisti, il nuovo social è gratis, senza banner pubblicitari, perché? Perché il social network ha un manifesto tutto suo. Prende le dovute distanze da Facebook, social che ha basato la sua fortuna sulle informazioni dei suoi utenti e sulle pubblicità.

Al momento ci si può iscrivere solo su invito, la registrazione può avvenire anche sotto falso nome, in questo è molto più free rispetto al social network per antonomasia. La piattaforma bianco-azzurra, ha infatti istituito fin dall'inizio la Legal Name policy, secondo la quale, l'utente non può iscriversi sotto falso o nome fittizio; Ello ti permette di essere "ciò che realmente sei, e non i tuoi dati anagrafici". In questo modo ha permesso la diffusione di contatti di persone transessuali e contenuti a sfondo sessuale.

"L'importante- afferma uno dei fondatori- è che non si bandisca la serenità degli altri utenti, bisogna specificare di che natura sia il proprio profilo, in modo che chi non vorrà avere a che fare con contenuti espiciti, potrà semplicemente non essere in contatto con quel determinato utente". Come? basterà inserire nel proprio profilo la sisgla NSFW, ovvero  contenuto Not Safe, acronimo utilizzato per identificare contenuti sessualmente espliciti.

Dal punto di vista economico, il social dallo smile nero, senza occhi e con il sorriso bianco si autofinanzia grazie a servizi aggiuntivi al classico pacchetto base. Tali servizi possono essere richiesti proprio dall’utente e con un surplus di pochi dollari (da versare solo al momento dell'acquisto, nessun abbonamento) che permettono all’utente stesso di usufruire di tali servizi per sempre.
 
Se anche tu sei interessato a ricevere un invito, contattaci su facebook, ne abbiamo uno anche per te.
 
 

torna alla lista #webbites

ALTRI #WEBBITES